Senza categoria

Dal mio cuore al tuo, buon Natale!

La giornata del 25 dicembre porta con sé un’energia che favorisce la crescita spirituale…Dal mio cuore al vostro alcune “parole ispirate” che possono aiutare ad aprire la visione e dare un nuovo senso al Natale.

UNA MANCIATA DI GIORNI A VENEZIA

È mattina, nel silenzio del mio letto, ripercorro con la mente l’emozione di giorni appena trascorsi dove il sapore dello stupore si è amalgamato a ciò che il mio sguardo ha potuto incrociare.Una manciata di giorni a Venezia per toccare le molteplici sfaccettature della Meraviglia…L’ho vista fra i canali che, in un infinito divenire, assumevano forme di calle immerse in una Venezia fatta di luci e ombre.L’ho ascoltata nel suono dello sciabordio dell’acqua lagunare che ha accarezzato le mie orecchie da turista in cerca del bello.L’ho gustata nei “cicchetti” accompagnati da “un’ombra di vino”, seduta in semplici osterie che mostravano, senza timori, quel burbero ma vero mondo veneziano.Quante sono realmente le sfaccettature dello stupore per le meraviglie della Vita?Quanto gli sguardi dei gondolieri che, in silenzio, muovono quell’unico remo che fa da timone nella loro vita.Con il fiato sospeso ho assunto la forma di una spettatrice che si lascia nutrire e condurre nel magico mondo di una Venezia settembrina.E poi…come in ogni favola che si rispetti, arriva un orco, un lupo cattivo, un vortice di buio, che porta e mi porge, con una semplicità disarmante, ciò di cui la mia anima ha necessità di sperimentare.Davanti al mio sguardo attonito, l’eterna danza di luci e ombre rende la vita uno spettacolo teatrale di cui noi siamo al tempo stesso spettatori e attori.C’è una reale vittoria?Sento di portare oggi con me un unico vero valore: l’esserci, felice di esserci, circondata da una miriade di regali che arrivano sotto forma di messaggi registrati con voce tremante, parole non dette, sguardi intensi, occhi umidi per la commozione.Venezia preziosa, grazie e…arrivederci a presto!

Valeria Rendinella – 20 settembre 2022

IL MIO ALBERO DELLA VITA

Un mese fa, il 29 luglio 2022, entrava trionfalmente nella mia casa il dipinto di Susanna Baggio “L’Albero della Vita” (arte in trance).E’ maestoso e imponente.Lo osservo ogni mattina e lo interrogo per comprendere come ha potuto decidere di essere lì, appoggiato ad una parete bianca che fa da sfondo a minuscole scintille che sanno di gioia.Un tripudio di colori s’intrecciano, si fondono, mescolando gli umori e dando vita al suo tronco che, solennemente, genera rami e foglie. L’oro e l’argento tracciano strade da seguire.L’impulso vitale parte dal basso con forza e maestà unita a umile generosità. Sembra quasi che le fronde s’inchinino dando il benvenuto a chi si ferma, osserva e trattiene il respiro.La sua intensità mi colpisce ad ogni sguardo che lascio passandogli accanto.E benedico il giorno in cui ci siamo incontrati!

Valeria Rendinella

Arte in trance SB’22 colori acrilici 2m x 1,49m

59 ALBE DI CIELI SULLA TERRA

Stamane ho puntato la sveglia alle 5.40, avevo un desiderio: celebrare, nel silenzio del mio nido, il mio arrivo su questa terra 59 anni fa.E’ notte, per scorgere il nascere del sole c’è tempo, il tempo di preparare il mio corpo, la mia mente e il mio spirito a sbocciare e deporre i miei 58 lunghi anni in quel sacco che porto con me, sulle mie spalle, diventato da tempo mio fedele compagno di viaggio.Mi immergo nella luce che lentamente e timidamente appare, osservo come i contorni di questo nuovo grande giorno si delineano con chiarezza. Sono felice di poter assistere a questa dichiarazione di immensità con cui voglio condividere un sorriso e un soffio di gratitudine.E voglio benedire la Vita per le innumerevoli esperienze che mi ha lasciato assaporare.E voglio ringraziare me stessa per essere riuscita a camminare alternando momenti di serenità, gioia, sofferenza, disperazione, leggerezza, ma soprattutto pienezza dei preziosi singoli attimi vissuti con intensità, provando a far emergere le mie preziosità.Ora è tempo di nascere, di fare un altro passo, un altro nuovo passo, lasciando che altre orme raccontino di me… felice di essere qui insieme a tutti voi!Valeria Rendinella

E LE STELLE STANNO A GUARDARE

ANTICA SAGGEZZA

Nella stanza da letto,
nascosto alla vista di chi non conosce,
un angolo dove gli occhi si fermano ad esplorare ciò che non viene mostrato.
E’ fonte d’ispirazione
che attinge all’antica saggezza raccontata in libri custoditi con cura.
E la notte sa più di quanto si possa pensare…
Valeria Rendinella

NATALE 2020

Mi sento seme.
Al buio assorbo la fragranza della terra
e mi preparo a ricongiungermi alla Luce.
Porto con me attimi di attesa e trasformazione,
lasciandomi guidare dal valore della Stella.
É nuova quest’alba che illumina il Mondo!

Valeria Rendinella

GOCCE DI SOLE

Qualche tempo fa, un mio amico mi soprannominó “Gocce di Sole”, un distillato di energia vitale.
Gocce e non raggi, perché i raggi possono essere temporanei, il distillato è essenza, che fa bella e intensa la vita.
In quest’estate 2020 cosí strana, dove ogni movimento interiore ha trovato la via per emergere,durante quei pochi giorni di relax a contatto con acqua marina o lacustre,mi sono sentita Goccia, fatta di quell’acqua che ha portato le mie emozioni a divenire Sole.
Ho voglia di far respirare quel Fuoco, che ha imparato a danzare insieme alla dolcezza dell’Acqua.
Fatti Goccia…ma Goccia di Sole, è ora il mio mantra!
 
Valeria Rendinella

SOFFIO DI VITA

Quando ti fermi a sentire
quel richiamo che porta a socchiudere gli occhi,
ascoltalo, seguilo e incontrerai
la melodia del soffio di Vita.
E… sarà subito Casa!

Valeria Rendinella

23 FEBBRAIO 2020

E’ notte. Nel silenzio dei corridoi dell’ospedale si percepisce l’eco degli innumerevoli vagiti che hanno annunciato nuove nascite. I colori sfumati avvolgono i pochi suoni di passi che, di tanto in tanto, si avvicinano e si allontanano alle sedie, dove è accolto il mio essere emozionato e gioioso. C’é un senso diffuso di pace… Tutto si sta preparando per accogliere una piccola principessa che, dal suo paese delle meraviglie, sta arrivando ad allietare il nostro quotidiano incedere nella vita. Nei miei occhi lo sguardo di Simona e Matteo felici di aprirsi a questa nuova esperienza che la vita sta porgendo con delicatezza e quieta previsione. L’ostetrica si chiama Paola, un nome familiare, che consente di percepire l’intervento di una “mano” visibile agli occhi di chi sa. Tutto è perfetto così com’è…E’ l’alba, Alice si affaccia su questa Terra! Da donna a donna, da nonna a nipote, benedico e ringrazio la generosità della “Grande Madre” che ha consegnato a questa piccola grande anima un “testimone” da portare nel Mondo per diffondere Amore!Valeria Rendinella