Tumulto interiore che vuole farsi spazio fra macerie di affetti,
forza dentro di me che chiede di essere ascoltata,
voce che piano piano si staglia dicendo: ci sono!
E si libera un soffio che lieve rotola fra tulipani schiusi,
diventa canto soave che tocca il mio cuore.
Pagine di calendario lente si posano su scene di vita vissuta,
quale giorno sorriderà al mio essere?
Gli occhi s’incontrano e condividono un sogno,
le mani si sfiorano ed emergono ricordi.
Alzando gli occhi vedo oltre le stelle,
riconoscendo colori di gioia.
E ogni istante diventa lentamente un nuovo giorno
da assaporare sorridendo alla Vita!

Valeria Rendinella